Un piano della regione Liguria per l’energia ed il clima: linee guida

SINOSSI

La Comunità Europea, a fronte dell’emergenza climatica, si è posta l’obiettivo di essere al 2050 climaticamente neutra, con passaggio intermedio del 50-55 % di riduzione di emissioni di gas serra al 2030; specificando che la transizione deve essere giusta ed inclusiva, proteggendo i consumatori e i diritti dei lavoratori.

Due sono i capisaldi del programma:

1) lo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili, in particolare fotovoltaico ed eolico off-shore, tenendo conto che la produzione di energia genera il 75% delle emissioni. Per superare la variabilità delle rinnovabili si pensa allo stoccaggio dell’energia prodotta:
tramite la messa in rete (intelligente) delle batterie delle auto elettriche e dei sistemi di accumulo degli edifici produttori di energia elettrica col fotovoltaico o microeolico; con la produzione dall’acqua di idrogeno tramite elettrolisi;
2) l’efficienza energetica, si da ridurre la domanda di energia, in particolare degli edifici e dei trasporti.

Col presente documento si intende dare delle linee guida per la redazione del Piano per l’Energia e l’Ambiente Regionale (PEAR) calando gli obiettivi europei alla realtà regionale.

Please wait while flipbook is loading. For more related info, FAQs and issues please refer to DearFlip WordPress Flipbook Plugin Help documentation.

[/dflip

  •  
  •  
  •  
  •