VOGLIAMO UNA REGIONE
PLASTIC FREE

In questa PDL chiediamo alla Regione:
📖 di disciplinare le modalità di utilizzo dei prodotti di plastica al fine di ridurne la produzione, favorire uno sviluppo sostenibile e diffondere una educazione ambientale e sociale;
🔬 di promuove progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, con particolare riferimento a quelli realizzati dalle università e dagli istituti di ricerca, finalizzati a sostituire i prodotti di plastica, in particolare utilizzando materiali biodegradabili o compostabili;
â™» di favorire il riutilizzo o il riciclo mediante l’incentivazione di sistemi di cauzione-rimborso;
📢 di diffondere la cultura della riduzione delle plastiche monouso e delle plastiche oxo-degradabili attraverso campagne di comunicazione dirette ad informare e sensibilizzare la cittadinanza;
🚫 di vietare l’utilizzo della plastica monouso
a) alla Regione, alle Province ed ai Comuni;
b) agli enti, aziende ed agenzie sottoposti alla vigilanza delle amministrazioni medesime;
c) alle strutture sanitarie pubbliche e private accreditate;
d) alle università, agli istituti pubblici di educazione ed istruzione e agli enti di formazione accreditati;
e) a chiunque svolge un’attività economica in area demaniale marittima;
f) a chiunque organizza manifestazioni ed eventi avvalendosi di contributi regionali o del patrocinio della Giunta regionale o dell’Assemblea legislativa regionale.

L’amministrazione regionale ha più volte millantato un presunto impegno per la tutela ambientale, smentito sempre nei fatti.
All’appoggio paternalistico nei confronti degli svariati scioperi per il clima, non sono mai seguite azioni concrete per la tutela del territorio, dei parchi, delle coste, dell’ambiente.

Per questo vogliamo riproponiamo anche in questa XI Legislatura la proposta di legge per una Regione plastic free. Non lasceremo che questa PdL venga nuovamente ignorata.

  •  
  •  
  •  
  •