Per lo sviluppo del territorio: sport e turismo sportivo


Massimo Sotteri

Sono nato il 27 di gennaio del 1955 a Genova. 

Ho passato la mia adolescenza ascoltando i Beatles e Fabrizio de Andrè e praticando sport, dall’atletica al canottaggio.

Dal 1978 fino al 1984 ho collaborato, come libero professionista, in qualità di progettista per un’importante società di ingegneria genovese, la SAGM TECNO, specializzata nella produzione di energie alternative per l’agricoltura industrializzata. 

Mi laureo con Lode in Architettura, regalo di Natale per i miei sponsor, cioè i miei genitori.

Nel 1980 fondo la mia azienda, la PIDUE Architettura & Consulenza, trasformata poi nel 1993 in ALGORITMO Immagine & Comunicazione, specializzata in allestimenti fieristici personalizzati e cioè in “architettura effimera”, che dura un attimo e minimizza gli impatti ambientali.
Lavoro nel quale per lungo tempo ho potuto esprimere con grande soddisfazione la mia personale creatività.
Nel frattempo ho continuato sempre ad esercitare la libera professione di architetto.

Ancora oggi i Beatles e Fabrizio de Andrè rimangono la mia colonna sonora.